I SOCI SCRIVONO

Archivio uscite

I Voti dell'ultima uscita di Prudencio Indurain

09/01/2005

23/01/2005

30/01/2005

06/02/2005

13/02/2005

20/02/2005

27/02/2005

06/03/2005

03/04/2005

22/05/2005

29/05/2005

05/06/2005

12/06/2005

24/07/2005

 

Pienone di iscritti alla 2a edizione della GF sociale - Rovellasca - Caspoggio; dopo la rituale foto di gruppo il gruppo parte direzione Como; Cattaneo e Oltolini non si risparmiano al traguardo volante di Villa Casiraghi (testate e gomiti larghi stile Mc Ewen) si procede a scatti e controscatti fino a 3 km da Argegno dove Cattaneo piazza la scatto giusto e si impone per la Maglia Ciclamino.
Le forze sono ancora tante in gruppo: si ride e si scherza, ma dal kilometro 80 fino al ristoro di Morbegno nessuno parla più.
Sosta ristoratrice (qualcuno ne approfitta per lasciare un ricordo di se) e poi via, via forse troppo forte e a pochi Km da Sondrio in 3 cadono, fortunatamente sembra senza troppe conseguenze fisiche, un forte spavento, ma purtroppo la bici di Alberio Stefano paga dazio!
Vista la velocità e dato che il gruppo procedeva in fila indiana le conseguenze della caduta avrebbero potuto essere più gravi... ci è andata bene!
Prova finita per Stefano.
Alla ripartenza dalla sosta forzata Mirando buca e Cattaneo, dopo una serie di improperi che fanno comparire qualche timido raggio di sole da un cielo coperto fin dalla mattina presto, decide di ritirarsi e smaltire l'arrabbiatura aspettando le vetture scopa.

Ormai si è all'inizio della salita e inizia la bagarre: in pochi resistono a Claudio Peverelli ma alla fine tutti arrivano a Caspoggio dove dopo una doccia tonificante ci aspettava un pranzo a base di bresaola-lardo-risotto-pizzoccheri-brasato e scaloppine!

Un grazie particolare va dato a chi ci ha assistito nel rientro mogli-mamme-fidanzate e al mitico "Ciccio" Galbusera che con il suo Ducato ha riportato a casa tutte le bici.

Più o meno tutti meritano un 7.

Arrivederci a tutti all'anno prossimo per la GF Sociale.



Alberio Stefano: ogni commento è superfluo.... la bici ne è uscita malconcia lui anche.... ma poteva andare peggio!

Allevi Giuliano: un treno! sarà forse perchè ha come personal trainer una moglie ex ciclista?

Beretta Claudio: segue l'antica regola dello stradista: chilometri e media, manca di brillantezza in salita ma se la cava benissimo!

Bersellini Pier: anima la testa del gruppo fino all'inizio della salita.

Carugati Paolo: lo sport ce l'ha nel sangue!!!! Ha fatto più chilometri ieri che in tutta la stagione: immenso!

Cattaneo Marco: vince la maglia ciclamino e la dedica al "Maestro" Alborghetti, peccato che dopo la caduta per arrabbiatura non concluda la prova e che quindi il prestigio sia andato a farsi benedire a causa di una disattenzione.

Favino Andrea: viaggia in mezzo al gruppo per risparmiarsi, da il meglio di se in salita ma non basta per raggiungere Peverelli.

Giannoni Marco: non male come prima uscita di gruppo, cede un pochino nell'ascesa finale.

Guadagnin Stefano: passistone convinto, veleggia sempre (quasi senza far fatica) a centro gruppo per riservare le ultime energie alla salita finale.

Mirando Aurelio: scalatore di razza lo si vede nelle prime posizioni quando la strada si inerpica! Altro osso duro!

Oltolini Sergio: ha l'intelligenza tattica di Chiappucci: scatta sulla prima salitella... non importa se mancano 130 km di piattume all'arrivo!

Perenna Roberto: cade, ma termina la prova.

Peverelli Claudio: senza parole, neanche la concorrenza agguerrita dei ragazzi di Rovello e di Favino riescono a scalfire il suo dominio.

Tommasi Emilio: sempre più in forma, pedala con agilità...... dice di avere avuto delle visioni mistiche dal bivio tra Chiesa-Caspoggio all'arrivo.

Emanuele di Rovello: non si direbbe che va in bici da appena 2 mesi! Perverelli preparati il trono comincia a traballare.

Paolo di Rovello: se cadeva anche lui.... di Alberio e Cattaneo rimaneva ben poco..... fortunatamente qualcuno con un po di sale in zucca in gruppo c'è: mantiene sempre un metro abbondante da chi lo precede.